mvp orizzontale  psm1 small  certified disciplined agilist mini  sixsigma yellow belt mini  mcpd agileiot logo  ac2 logo

  • Categoria: ALM
  • Scritto da Felice Pescatore
  • Visite: 1075

Disciplined Agile 2.0, road to Disciplined DevOps

Di Disciplined Agile Delivery abbiamo parlato approfonditamente su questo blog e nei vari eventi nazionali. Si tratta, lo ricordo solo per chi non si fosse mai interessato dell’argomento prima, di una framework Agile di Scaling End-to-End che propone un approccio Goal-Driven al delivery di soluzioni complesse, partendo dall’idea fino alla dismissione.

Ambler e Lines, i due autori, hanno sempre posto l’enfasi sul termine “Disciplined”, evidenziando e sottolineando come l’applicazione dell’Agile sia un viaggio tortuoso e che la meta può essere raggiunta solo se si procede con “Disciplina”.

Il successo di DAD (in congiunzione a SAFe) ha aumentato la “fame” di Scaling, rendendo ormai evidente come i Team di sviluppo abbiano maturato la necessità di adottare un approccio Agile-like, con tutte le difficoltà del caso, ma che il successo di un’Agile-Lean Transformation non può prescindere da un forte coinvolgimento dell’intera azienda, in particolar modo del middle management.

Così, dopo circa tre anni, è stato presentato Discipline Agile 2.0 (DA2), che estende il suo campo di applicazione all’intera organizzazione sempre però con riferimento all’IT, oggi come non mai elemento essenziale di ogni iniziativa di business. In questa nuova concezione, il “delivery” di un prodotto o di una soluzione è solo una parte del quadro generale: “A Process Solutions Framework for Enterprise IT”.

da2

 DA 2.0 Poster

Il nuovo framework propone tre macro aree di attenzione, strettamente correlate tra loro in modo inscindibile:

  • Disciplined Initiative, ovvero tutta la parte organizzativa dell’IT che è a stretto contatto con le funzioni strategiche aziendali. L’obiettivo è quello di creare un legame diretto di ogni singola iniziativa IT ad un preciso obiettivo di business;
  • Disciplined DevOps, è il cuore pulsante del framework in cui il delivery prende forma e la struttura si organizza per rispondere il più rapidamente possibile ai nuovi obiettivi;
  • Disciplined Growth, focalizzata sul management e sulla governance delle persone impegnate nell’IT.

È doveroso evidenziare che il termine “Disciplined Initiative” e “Disciplined Growth” non sono presenti in modo esplicito in DA2, ma sono un’astrazione qui coniata per semplificare la nostra trattazione. Diamo ora uno sguardo un po’ più ravvicinato alle tre maro-aree.

Disciplined Initiative mette un cappello a tutte quelle funzioni necessarie ad una integrazione tra le iniziative concrete di business e le attività della divisione IT. Questo collante è fondamentale affinché ogni attività dell’IT sia direttamente e facilmente riconducibile ad un’azione di business (alias “di mercato”) in modo da poterne misurare il valore e il beneficio relativo. Se si fatica a trovare tale correlazione è necessario investigare sulla specifica iniziativa e capire perché la si sta attuando. In questo scenario non sorprendono le attività di gestione inerenti al: Portfolio Management, Product Management ed Enterprise Architecture. Quella di Reuse Engineering potrà, invece, sembrare nuova, ma scopriremo nei prossimi post che probabilmente è già nelle nostre more. Tutte e quattro queste attività di gestione sono strettamente legate tra loro da una fitta rete di dipendenze, mai gerarchiche, ma sempre cicliche, in chiaro allineamento con la logica di continuous and fast feedback del mondo Agile.

da2 disciplined initative

Disciplined Initiative

Disciplined DevOps è il braccio operativo di DA2. In pratica qui avviene la creazione della nostra soluzione, contemplando gli aspetti specifici di delivery, deployment e supporto, tramite funzioni come: Program Management, Agile Delivery, Release Management, Data Management, Support e Operation. Ritroviamo quindi molto di quanto proposto in DAD con una nuova spinta verso il mondo DevOps, ovvero verso una integrazione e una collaborazione tra le varie aree interessate alla realizzazione della soluzione, supportate da un’automazione dei processi che sottendono il raggiungimento dell’obiettivo di una Continuous Delivery/Deployment in grado di reagire prontamente agli stimoli del Mercato.

da2 disciplined devops

Disciplined DevOps

Disciplined Growth si rivolge agli aspetti di governance del proprio “capitale umano”. Come ribadiamo da sempre, il successo di un’organizzazione dipende, prima di tutto, dalle persone che vi lavorano, per cui è fondamentale adottare le giuste azioni per favorire una cultura di crescita, collaborazione e continuous improvement. Troviamo così le funzioni di: IT Governance, Continuous Improvement e People Management, tutte orientate alla “cura” del nostro capitale.

da2 disciplined growth

Disciplined Growth

Nei prossimi post andremo ad esplorare in maggior dettaglio DA2, ma se avete nel frattempo “fame” di conoscenza, vi invito a visitare il sito ufficiale disciplinedagiledelivery.com e seguire i relativi gruppi su linked-in.

Su youtube, inoltre, potete trovare un’interessante intro a DA2: Disciplined Agile 2.0 in a Nutshell

Stay tuned!