mvp orizzontale  psm1 small  cdap safe sixsigma yellow belt mini  mcpd agileiot logo  ac2 logo

DevOps e l’ecosistema Microsoft, parte 5: Monitor and Learn

Con la build in produzione, diventa fondamentale avere un’appropriata strategia di monitoraggio, sfruttando le informazioni ottenute per fornire rapidamente feedback al team di delivery. Grazie ad una piattaforma integrata come VSTS è possibile applicare le pratiche di IT Intelligence (così come contemplate da Disciplined Agile 2) per capire, con dati aggiornati in tempo reale, il modo in cui il team di delivery opera, come si migliora e, soprattutto, quanto è realmente allineato con gli obiettivi di business.

ms devops 4

 Monitor and Learn

Su questo fronte, la risposta di Microsoft si concretizza in Application Insight, basato su Azure, e orientato a monitorare e misurare una serie di parametri vitali del nostro servizio: Disponibilità, Performance, Utilizzo, Errori, Dipendenze. Esiste anche una specifica estensione per VSTS, dal nome omologo, che consente di aggiungere una tile nella dashboard di progetto e visualizzare una sintesi dei dati.

azure application insight

Application Insight

In realtà, gli strumenti offerti da Azure analizzano anche altri aspetti più tecnici come, ad esempio, il traffico http in tempo reale, utili per intervenire in modo puntale direttamente alla radice del problema, in perfetta chiave Root Analysis.

azure http analisys

Analisi in tempo reale del traffico HTTP

Grazie al Continuous Monitoring si è in grado di acquisire una serie di informazioni che consentono di intervenire rapidamente in caso di problemi (si pensi ad un picco di utilizzo del nostro servizio in occasione di un evento particolare), reagendo prontamente e rendendo le relative azioni di risoluzione standard/automatizzate in modo che il problema possa essere gestito in anticipo o, come detto, risolto all’origine. Questo significa, ad esempio, creare una serie di test automatizzati specifici che siano in grado di riprodurre le particolari condizioni di operatività e verificare che le contromisure adottate siano efficaci. I miglioramenti ottenuti devono sempre essere misurabili oggettivamente, cosa fattibile con una serie di indicatori. Tra i più rilevanti, il cui controllo deve essere sempre un must, si evidenziano: il Mean Time To Detect (MTTD) e il Mean Time To Repair (MTTR).

ms devops 4b

Continuous Monitoring

Oltre a garantire l’affidabilità della soluzione, è indispensabile sfruttare al meglio le informazioni per cominciare a pensare al “next step”, ovvero capire se il tutto è in linea con quanto atteso dagli utenti e se si sta effettivamente creando Valore per loro e per la propria azienda.

Risulta quindi evidente la necessità di non perdere per strada le Retrospettive e le Review, tante care al mondo Agile. Si tratta dei momenti in cui il team e i diversi stakeholder si confrontano, analizzano cosa è accaduto durante l’ultimo ciclo di sviluppo e si pongono obiettivi di miglioramento raggiungibili per il successivo.

Per supportare queste attività, ad oggi, VSTS non dispone di elementi specifici e anche il marketplace ne è sprovvisto. Quello che si può fare è adottare un workaround come l’estensione Wiki che, aggiungendo un wiki al progetto, consente di memorizzare differenti tipologie di informazioni più o meno strutturate, tra cui, ad esempio, il resoconto della Retrospettiva e gli obiettivi di miglioramento identificati.

extension wiki

L'estensione Wiki

I feedback ottenuti dagli utenti (o dai key stakeholder) durante i diversi momenti di allineamento si tramutano in input per il Grooming del Backlog e quindi vengono gestiti implicitamente dalla (ri)organizzazione delle Feature e delle User Story. Il suggerimento è quello di riportare, sempre, i punti salienti delle discussioni e a tale scopo potete nuovamente sfruttare il wiki.

Con questo quinto appuntamento ci avviamo alla conclusione della serie di articoli dedicati a DevOps e l’ecosistema Microsoft. Nel prossimo ed ultimo post andremo a trarre un quadro riassuntivo di quanto detto e faremo delle considerazioni operative a riguardo.

 

Post precedenti della serie:

Tagged under: devops, agile, alm, vsts,