xebir logopsm pspo  cdacda consortium  safe sixsigma yellow belt mini cal1 mtsless cert agileiot logo  ac2 logo

AgileConstellation: AgileBIM Poster

Continuiamo il percorso di scoperta di AgileBIM descrivendo il relativo Poster di sintesi:

agilebim poster

AgileBIM Poster

In esso si evidenzia come il cuore operativo del toolkit è incentrato su quelle che vengono definite Metafasi, ovvero delle “fasi contenitore” di riferimento che permettono di raggruppare lo stato di avanzamento dei lavori per macro-obiettivo.

AgileBIM contempla 6 Metafasi Operative di riferimento:

  • Fattibilità (Inception), consente di esplicitare gli obiettivi alla base del progetto stesso, individuandone gli aspetti cardine come l’opera da realizzare e i costi annessi.
  • Preliminare (Concept Design), in cui viene redatto il progetto preliminareche ha il compito di definire le caratteristiche qualitative e funzionali dell’opera, individuando i bisogni da soddisfare e le funzioni che dovrà svolgere l’intervento. 
  • Definitiva (Developed Design), in cui, sulla base delle indicazioni del progetto preliminare approvato, viene redatto il progetto definitivoche contiene tutti gli elementi necessari ai fini dei titoli abilitativi, dell’accertamento di conformità urbanistica o di altro atto equivalente. 
  • Esecutiva (Technical Design), in cui viene redatto il progetto esecutivo, in conformità al progetto definitivo, andando a determinare in ogni dettaglio i lavori da realizzare e il relativo costo previsto. 
  • Preparazione (Transition), è la metafase a valle della progettazione esecutiva ed è focalizzata sulla preparazione di tutto quanto necessario ad avviare la fase di costruzione dell’opera. 
  • Costruttiva (Construction), è la metafase di costruzione dell’opera, in cui vengono ingaggiati, diretti e gestiti le ditte e i professionisti delle diverse aree di intervento.

Le metafasi di design sono focalizzate sulla realizzazione del Project Information Model (PMI) e dell’Asset Information Model (AIM), supportata dal Common Data Environment (CDE) che permette di raccoglieregestire e scambiare il modello, i dati non grafici e la documentazione, facilitando la collaborazione e aiutando ad evitare duplicazioni ed errori. Nello specifico, il CDE si compone di 4 stage (aree) specifichi:

  • Work in Progress, area di lavoro del singolo elaborato;
  • Shared, area di condivisione di quanto realizzato, non per forza in uno stato finale;
  • Published Documentation,deposito degli elaborati finali approvati dalla committenza: l’opera è pronta per essere realizzata;
  • Archive, in quest’area vengono conservati tutte le informazioni progettuali relative alla struttura realizzata.

agilebim metafasi cde

AgileBIM & CDE

Ad accompagnare operativamente le metafasi si incontrano i Metagoal, ovvero un insieme concettuale di lavorazioni standard che aiutano a focalizzare gli elementi essenziali e comunemente contemplati nella realizzazione di un’opera.

agilebim metagoal

Metagoal

Dualmente alle Metafasi e ai Metagoal, AgileBIM introduce il concetto di Metateam, ovvero un gruppo di lavoro multidisciplinare in grado di seguire l’intero ciclo di realizzazione dell’opera: dal concepimento alla costruzione. Si parla di Metateam perché la composizione del team è molto dinamica, fermo restando un nucleo portante comune ai diversi progetti.

In AgileBIM, il Metateam si specializza in relazione al compito specifico da perseguire, in particolare si ha il:

  • Design Metateam, focalizzato sulle prime 4 metafasi, dalla Fattibilità all’Esecutiva;
  • Construction Metateam, impattante in modo esclusivo sulla metafase di Costruzione.

Il passaggio delle lavorazioni dal Design Metateam al Construction Metateam avviene grazie alla metafase di Preparazione.

 

agilebim metateam metaphases

 AgileBIM Metateam

L’Agile Project Manager (APM) si occupa di mantenere una visione olistica del progetto, affiancando i diversi metateam ed i diversi professionisti nelle specifiche metafasi. A supportare l’intero metateam nello sviluppo del mindset Agile è chiamo l’AgileBIM Coach: il suo focus è nell’adozione pratica di AgileBIM e nello stimolo alla sperimentazione continua di nuove opzioni di miglioramento, sia di approccio che di prodotto.

Il Metateam organizza il proprio lavoro basandosi sul processo definito Fluid Process, che trova le proprie basi nell’approccio ibrido scrumban e si concretizza nel flow rappresentato nell’immagine seguente:

agilebim fluid process

Fluid Process

Gli aspetti salienti del Fluid Process si focalizzano sul:

  • Gestire e Visualizzare il Flusso, in modo da avere costantemente prontezza su quanto sta accadendo nel gruppo di lavoro; 
  • Limitare il Work in Progress, ovvero dimensionare il numero di lavorazioni sulle reali capacità operative del metateam; 
  • Lavorare in Cicli Brevi, che consentono di valutare lo stato di avanzamento delle lavorazioni e quello di miglioramento della sinergia del metateam;
  • Generare Feedback Multilivello, per stimolare vari momenti di confronto, anticipandoli il più possibile per ridurre gli impatti di eventuali impedimenti e problemi;
  • Migliorare e Sperimentare Continuamente, si tratta di sviluppare una visione condivisasugli obiettivi e sul come raggiungerli, nella logica della scelta per consenso, aiutando il metateam a migliorare continuamente il proprio Way of Working. Il tutto spinto dalla sperimentazione continua di nuovi modi di collaborare ed innovare nel proprio lavoro.

Il Fluid Process, grazie a specifiche declinazioni delle pratiche e dei tool, si adatta sia al Metateam di design che di construction.

 

Nei prossimi post analizzeremo con maggior dettaglio il Metateam, il Fluid Process e i Metagoal, descrivendone gli aspetti peculiari.

 

Stay tuned J