• AgileConstellation: Set Based Design

    AgileConstellation: Set Based Design

    Torniamo ad esplorare l’applicazione dell’Agile al mondo dei prodotti tangibili, allacciandoci ai post relativi ad AgileEngineering e AgileBIM. Nell’ambito dei prodotti intangibili i cicli iterativi ci consentono di ritornare continuamente su quanto realizzato, per migliorare l’output (e si spera l’outcome) o rivedere le nostre precedenti assunzioni. In particolare, i team Agili danno per assodato...
  • L’Intelligent Business Agility Architecture: completiamo la descrizione

    L’Intelligent Business Agility Architecture: completiamo la descrizione

    Nel precedente post abbiamo visto la dedizione dell’Intelligent Business Agility Architecture (IBAA) e descritto il motore di analisi. IBAA In questo nuovo appuntamento andiamo ad esplorarne gli altri elementi costituenti, partendo dal Motore di Analisi (analytics engine), il cui scopo è quello di andare ad interrogare il data lake alla ricerca dei dati più significativi in relazione allo specific...
  • L’Intelligent Business Agility Architecture

    L’Intelligent Business Agility Architecture

    Abbiamo fin ora visto diversi aspetti introduttivi dell’IBA, parlando nello scorso appuntamento degli agenti intelligenti attivi e passivi. Diamo ora uno sguardo a come si può configurare una possibile architettura operativa a supporto dell’IBA. L’Intelligent Business Agility Architecture (IBAA) rappresenta una proposta architetturale robusta per lo sviluppo di un assistente intelligente in linea...
  • Intelligent Business Agility: Agenti Passivi e Agenti Intelligenti

    Intelligent Business Agility: Agenti Passivi e Agenti Intelligenti

    Come ampiamente evidenziato nel corso della discussione che stiamo portando avanti, un’organizzazione agile è un’organizzazione che mette al centro la “socialità”, con la dimensione operativa caratterizzata dalle molte incertezze derivanti proprio dalla variabilità delle “relazioni umane”. I 6 step di introduzione dell’Intelligent Business Agility permettono l’analisi di contesto, fornendo element...
  • Elementi chiave dell’Intelligent Business Agility

    Elementi chiave dell’Intelligent Business Agility

    Dopo aver definito cos’è l’Intelligent Business Agility e averne descritto la visione d’insieme, andiamo a vedere quali sono i suoi elementi caratterizzanti. Gli elementi chiave dell’Intelligent Business Agility possono essere classificati nei quattro quadranti dell’IBA Matrix (IBAM) riportata di seguito: efficacia, efficienza, innovazione ed esperienza. IBAM, IBA Matrix Nello specifico si ha: l’e...
  • L’Intelligent Business Agility: la definizione d’insieme

    L’Intelligent Business Agility: la definizione d’insieme

    Riprendiamo il nostro cammino all’esplorazione di come un’organizzazione può utilizzare l’Intelligenza Artificiale per spingere il miglioramento della propria capacità di raggiungere la Business Agility. In linea generale è possibile distinguere quattro possibili modelli comportamentali delle imprese, in relazione al connubio tra l’intelligenza artificiale e la business agility: pionieri, che hanno...
  • L’Intelligent Business Agility: elementi fondanti

    L’Intelligent Business Agility: elementi fondanti

    Dopo aver affrontato nei precedenti articoli la Business Agility e le sfide annesse, proviamo ora a proiettarci verso una nuova frontiera: l’utilizzo dell’intelligenza artificiale al servizio dei processi organizzativi. La spinta al rinnovamento dei modelli organizzativi, come visto fondamentale per un approccio efficace al mercato, può sfruttare “intelligentemente” le innovazioni nell’ambito dell...
  • Dall’Approccio Contingente alla Business Agility: la definizione del Percorso di Trasformazione Agile

    Dall’Approccio Contingente alla Business Agility: la definizione del Percorso di Trasformazione Agile

    Per avere successo, la trasformazione agile dovrebbe iniziare con l’individuazione del “perché” si vuole intraprendere tale percorso, quali sono gli obiettivi attesi e quali metriche utilizzare per misurare i progressi. L’ideazione della trasformazione richiede che la stessa sia convincente e compresa a tutti i livelli, fornendo una visione chiara del tutto. Normalmente, la prima azione è quella di...
  • Dall’Approccio Contingente alla Business Agility: da Organizzazione Tradizionale ad Organizzazione Agile

    Dall’Approccio Contingente alla Business Agility: da Organizzazione Tradizionale ad Organizzazione Agile

    Il modello organizzativo agile può essere adottato sia in fase di costituzione dell’impresa che successivamente, anche se il passaggio ad esso non è semplice, soprattutto per le imprese già affermate e strutturate. Esistono diversi percorsi e molti punti di partenza per attuare la trasformazione agile, la quale per essere completa, come ormai dovrebbe essere chiaro, impatta la strategia, la strutt...
  • Dall’Approccio Contingente alla Business Agility: la Struttura Organizzativa dell’Organizzazione Agile

    Dall’Approccio Contingente alla Business Agility: la Struttura Organizzativa dell’Organizzazione Agile

    Come detto in precedenza, per essere Agile un’organizzazione deve trovare il giusto equilibrio tra dinamicità e stabilità. Il dinamismo consente all’impresa di rispondere rapidamente alle nuove sfide e opportunità presenti nell’ambiente, mentre la stabilità permette di assicurare affidabilità ed efficienza all’interno dell’impresa, attraverso una struttura non soggetta a cambiamenti frequenti.&nbs...

agileiot logo  ac2 logodac dac dacdac dac psmii psmii safesafe cal1 less certazure fundamentals
mvp reconnect